Sunday, June 1, 2014

The miss Tools compie 2 anni! E la vincitrice é... - The miss Tools turns 2!


(scroll down for the english recipe) 

Mi piace molto quando i compleanni cadono di domenica. 
Ed anche se oggi é solo il compleanno di quest'appendice virtuale della mia vita, il blog, i benefici apportati su di me dalla sua esistenza sono così concreti che sarebbe una deplorevole mancanza non festeggiarne il compleanno! 

Peró non ho preparato una torta, ma dei deliziosi bicchierini di yogurt greco, müsli e fragole da gustare per colazione, cucchiaino compreso :) e che offro a voi che mi leggete attraverso queste foto. Non vi annoierò con discorsi sentimentalistici sull'importanza del blog e dei vostri feedback per me, ma vi dico solo Grazie per la vostra presenza. 

Il giveaway si é dunque concluso, e come annunciato, sono davvero contenta di regalare oggi ad una di voi il timbro per biscotti e la scatolina. Prima di annunciare la vincitrice voglio ringraziarvi di cuore per tutti gli affettuosi commenti che mi avete lasciato, spero mi continuerete a seguire e sostenere anche dopo :) ...io cercherò  di far del mio meglio per continuare a prendervi per la gola! 

L'estrazione é stata effettuata come lo scorso anno, romanticamente a mano! Quest'anno la mia bimba si é rivelata un'aiutante formidabile, io ho dovuto "solo" scrivere i nomi di tutte le partecipanti il resto lo ha fatto praticamente tutto lei! Nei seguenti pannelli fotografici potrete vederne tutto lo svolgimento.
Ed ecco che la manina della mia piccina ha pescato....(rullo di tamburi)....

Saturday, May 24, 2014

Di "Vita Origami" e Mini Cheesecakes alla Banana - Mini banana-cheesecakes


(scroll down for the english recipe) 

Di ogni poesia puoi farti una rondine. 
L'importante é che sia piegata ad arte.
Proprio di ogni poesia, sai, anche se non riuscita bene. 
Poi col pensiero vai e mettici il cielo. 
(Jürgen Theobaldy)

Ho letto questa poesia di un poeta tedesco e l'ho trovata bellissima.
L'ho letta seduta su una panchina verde, un momento prima avevo osservato una papera, aveva una zampa rotta, nuotava come fosse un granchio, creando nell'acqua degli strani vortici. L'ho osservata a lungo, cercavo di capirne la metafora...

La poesia mi ha fatto pensare alla vita come ad un gigantesco origami, come fosse un enorme foglio di carta, da modellare attraverso la piegatura per farne un'opera d'arte.
Da trasformare, da anonimo foglio bidimensionale in una scultura tridimensionale, un soggetto nel quale mettere idee ed emozioni e capace perfino di volare. 
Ho pensato cosí come a volte la vita, si tenda semplicemente a trasformarla in scatole, per custodire ci diciamo, mai per imprigionare.
Così come a volte la vita si piega in modo strano, é come se venisse stropicciata, caso o destino, fatto sta che tradisce le nostre idee di pieghe sequenziali, e poi non sappiamo più da dove ri-cominciare.
Bene, e se fossi a questo punto mi son detta, che fare?

C'é una tecnica origami, consiste nello stropicciare a lungo la carta per poi inumidirla bene e strizzarla...il foglio una volta riaperto ha perso le caratteristiche cartacee per assumere quelle di un tessuto.
Cosí strutturato in migliaia di piccolissime piegoline casuali il foglio é pronto per essere modellato...

...Ecco vedi mi ha risposto una vocina giapponese, ora puoi farti una rondine!... 


E questa cheesecake?!?

Friday, May 16, 2014

Pasta-muffins con piselli e prosciutto - Baked pasta-muffins with peas and ham



(scroll down for the english recipe)

Non posso che cominciare questo post dicendovi: Grazie di cuore!
Davvero grazie per la vostra partecipazione, ed i bellissimi commenti che mi state lasciando al post del Giveaway. Festeggiare con voi é bellissimo! Oltre ai food-blog, sto conoscendo blog di artigianato, recensioni libri, etc... una comunità di italiani online davvero ricca di idee e con una voglia enorme di condividere e relazionarsi, sono fiera davvero di farne parte. Grazie ancora.

Finalmente le giornate si sono allungate e la voglia di star fuori é tanta, di mangiare all'aria aperta, senza troppa organizzazione e fatica, magari improvvisando un picnic coi bambini in balcone o in terrazza! Ecco che quella che condivido oggi piú che una ricetta -ritengo che per noi italiani preparare ed inventarci piatti di pasta sia un fatto naturale!- é un'idea pratica e gustosa per portarci la pasta all'aperto senza la necessità di piatti e posate (spesso usati purtroppo in plastica usa e getta).  
Non finirò mai di ribadire  quanto ami le monoporzioni sia per il dolce che per il salato, é l'idea di usare dei semplici pirottini e stampi da muffins per preparare dei piccoli timballi di pasta, da tenere in mano semplicemente con un tovagliolo di carta, per un picnic, per un buffet in piedi e perfino per riciclare avanzi di pasta, la trovo comoda, ecologia ed esteticamente carina! :) Avete già provato? Cosa preferite portare ad un picnic, pasta o altro?

Tuesday, May 6, 2014

Una frolla “Made with Love” ed un Giveaway per festeggiare!




Ci siamo quasi, a breve The miss Tools compirà due anni e non potete immaginare quanto sia contenta di scrivere il post del blog-compleanno!
Da due anni ho il piacere di condividere con voi parte di quella quotidianità che si svolge tra le mura domestiche e prima riservata solo alle persone piú prossime e intime, quella del cucinare e del mangiare insieme!
Mi é successo infatti diverse volte, nel condividere con voi una ricetta, di avere come la sensazione di condividere anche l'atto conviviale del cucinare insieme e del sederci a tavola...di sentire l'intimità di poter fare delle chiacchiere tra amici, condividendo gioie ma anche frustrazioni e difficoltà. 
Desidero oggi ringraziarvi per essere lì a tenermi compagnia. Grazie a coloro che in questo anno, hanno letto regolarmente i miei post e si sono fermati a lasciarmi un commento; grazie a coloro che sono passati sporadicamente ed a coloro che hanno letto tacitamente. Mi auguro sinceramente che le ricette e le immagini che ho condiviso in questi due anni di blog siano servite a qualcuno da ispirazione o siano entrate magari a far parte del vostro ricettario personale. 

Come ho fatto l'anno scorso voglio ringraziarvi con un piccolo dono. 
Ci ho pensato un pó, volevo fosse un dono associato a qualcosa di buono e di confortante.
Mi sono venuti in mente dei biscotti e da qui l'idea di un timbro per biscotti...
...perché a volte basta un biscotto per tirarci su, per inondare la casa di un meraviglioso profumo, per far riaffiorare ricordi e sensazioni dal passato.
A volte basta una semplice frolla per regalare un sorriso a chi vogliamo bene, una deliziosa frolla fatta di burro e...amore!



Ed ecco il mio regalo: il timbro per biscotti prodotto in Germania in legno e silicone Made with Love per rendere ancora piú speciali i vostri biscotti, e la scatolina Especially for you per regalare la vostra prima infornata di profumati biscotti a chi amate di più!

Spero vi piacciano!

Partecipare é semplicissimo:

Tuesday, April 29, 2014

Pizzette con impasto al quark - Mini Pizza with quark dough


(scroll down for the english recipe)


La bella stagione qui in Germania sembra sia proprio arrivata!
Come ogni anno le fontane sono state tutte attivate e le piazze sono state riempite di bellissimi fiori colorati, ossia centinaia di piantine fiorite, trapiantate una per una con gusto estetico ed accoppiamenti di colori, da esperti giardinieri che passano ore a fare questo lavoro con attenzione certosina! Tutti i giorni ho la fortuna di potermi soffermare a Viktoria-Luise-Platz, la mia piazza preferita e secondo me una delle piú belle della cittá, e di ammirare come con la cura e la creazione di piccoli spazi verdi sia possibile rendere bellissima una città! Guardate, che ve ne pare?

Wednesday, April 16, 2014

Osterhasen Brioches, Buona Pasqua! - Easter Bunnies Brioches



(scroll down for the english recipe)

Sapete che in Germania, il simbolo della pasqua per i bimbi é un coniglietto, detto Osterhase (in tedesco)? L'Osterhase per tradizione, nasconderá nel giardino o in casa uova colorate, di plastica o cioccolato, che i bambini cestino alla mano, si divertiranno a cercare la domenica di Pasqua.
Inoltre, un pó come babbo natale, l'Osterhase porta ai bambini, dolcetti e giocattoli nel giorno di Pasqua. 

Nei giorni prima di Pasqua, i bambini si divertono  a colorare i gusci delle uova di gallina, sia bollite che svuotate a crudo. I negozi sono pieni di colori e adesivi da usare per questo scopo, cosí come vi si trovano un mucchio di decorazioni primaverili, sia per arredare la casa che per decorare l'albero di Pasqua, altro simbolo appartenente alla tradizione tedesca, che personalmente trovo molto carino. 
Questo consiste di rami (pesco, ciliegio etc) messi dentro ad un grande vaso sui quali si appendono prevalentemente uova dipinte di svariati colori ma anche ninnoli che evocano la primavera. 

Ma a far da padrone nelle vetrine ed in tutte le case é sicuramente l'Osterhase, cosí ho voluto preparare questi coniglietti di pasta brioche, che ho visto su una rivista e che trovo carinissimi per un brunch di pasqua con bambini, non credete? Io li ho portati all'asilo per la festa di Pasqua, ripieni di nutella  e son piaciuti tantissimo!

Ho inserito le foto dei diversi passaggi per farvi vedere quanto sono facili da fare, potete coinvolgere i bimbi anche nella preparazione, la mia bimba si é divertita ad attaccare le code ai coniglietti! 

Vi auguro una Pasqua in serenità e armonia!

Tuesday, April 8, 2014

Crème Brûlée al pistacchio - Pistachio Crème Brûlée



(scroll down for the english recipe)


La crème brûlée é uno di quei dolci che arrivata alla pagina dessert del menù di un ristorante, incontra sempre la mia scelta. Quanto meno quando i suoi concorrenti sono panna cotta e tiramisú! Per questi ultimi c'é il fattore "li faccio in casa" che devo ammettere é quello che gioca una componente fondamentale nella mia scelta dei cibi fuori casa, soprattutto per i dessert! 
La crème brulée invece, nonostante mi sia stato regalato parecchio tempo fa il cannello per caramellare lo zucchero, mi piace mangiarla fuori casa! Se ben fatta la trovo di una bontà infinita ed é un immenso piacere sfondare col cucchiaino la crosta croccante per poi sprofondarlo nella crema morbida e vellutata...beh, almeno così dovrebbe essere, perché non ci crederete, ma mi é capitato di aver servito una crème brûlée nella quale sotto la crosta la crema al centro fosse...congelata! Per non parlare di quelle fatte semplicemente con una normale crema pasticciera, terribili! Insomma anche se é un dolce apparentemente facile da preparare dalla mia esperienza non é scontato trovare in giro ottime crème brûlée. 

Sunday, March 30, 2014

Svolazzanti patate duchessa, bentornata Primavera! - Duchess potatoes


(scroll down for the english recipe)

É da un bel pó che non pubblico una ricetta, ci sono state tante cose che hanno riempito la mia testa ultimamente, cose che hanno portato via la voglia di fare, anche in cucina. 
E poi c'é la stanchezza di remare da così a lungo controvento. 
In questi momenti di spossatezza mi piace circondarmi di un'abbondanza di libri e riviste di cucina, ne ho preso anche in biblioteca, come fossero una medicina per star meglio. 
Che poi, non le leggo nemmeno le ricette, perché di fatto non ho alcuna voglia di mettermi in cucina.
Prendo i libri e li sfoglio, avanti ed indietro, sognando ed immaginando ad occhi aperti come potrebbe essere se...se quelle alternative che mi frullano in testa  prendessero forma...
...come potrebbe essere se lasciassi fuggire quel filo alla quale é appeso un sogno, un vecchio sogno stanco che un vento tempestoso ha spinto lontano, in una dimensione di irrealtà.
Mi chiedo come potrebbe essere ma tengo stretto il filo, ho paura di perderlo definitivamente, ma forse lo faccio solo per aggrapparmi ad una sorta di continuità che mi dà radici perché sento che quel sogno non é più mio.  
Ed oggi quel filo sempre più teso taglia la mano. 
Chissà come sarebbe lasciarlo definitivamente andare e poi voltarmi, prendere una bella boccata d'aria fresca ed incamminarmi un passo alla volta verso una nuova Primavera...

Thursday, March 20, 2014

Quando l'assurdo prende forma: la over-qualificazione - The absurdity of the over-qualification


(scroll down for the english)

E li davanti a te, sotto i tuoi occhi, sei sicura questa volta di poterlo afferrare.
E poi, quell'annuncio sembra scritto per te. 
Sai che é ciò che vuoi e sai che renderesti al meglio.
Ci hai pensato, certo. Hai stabilito le tue priorità. 
Cerchi un ragionevole equilibrio vita / lavoro.
Valorizzi la stabilità. Non le fastositá. 
Hai fatto tutto bene, hai adottato sin dall'inizio la strategia giusta.
Sei stata preparata, rilassata, concentrata.
Accetti di essere giudicata.
Ti hanno lodata. E poi?

L'assurdo prende forma.
Vieni respinta.
Beh, le tue qualifiche erano insufficienti? Macché, erano troppe.
Si, t-r-o-p-p-e! 
Ti respingono perché sei troppo qualificata!

Ma che vuol dire?
E da quando la stupidità e l'ignoranza sono delle virtù?
Come può uno avere troppe competenze in un dato settore professionale?

Come possono titoli di studio, conoscenza ed esperienza, essere un ostacolo in una qualsiasi professione? 
E specialmente in un lavoro che prevede esperimenti, mansioni di laboratorio, come possono le qualifiche danneggiare la capacità di far bene il lavoro?

Thursday, March 6, 2014

Il meraviglioso Wörthersee della Carinzia



Siete mai stati in Carinzia? Oggi desidero condividere qualche immagine di questa meravigliosa zona chiamata Kärtner in tedesco, ossia lo stato più meridionale dell'Austria conosciuto per i suoi laghi non solo balneabili ma addirittura d'acqua potabile! Abbiamo trascorso qualche giorno sulle rive del Wörthersee, il lago piú grande che si estende tra Klagenfurt (il capoluogo della Carinzia) e Velden. Intorno al perimetro del lago ci sono dei paesini bellissimi attrezzati per il turismo estivo, nei quali in questo periodo fuori stagione la vita é completamente sospesa! C'é una tale tranquillità e si incontra cosí poca gente che le uniche forme di vita sembra siano le tante anatre del lago. Sembra di essere fuori dal tempo, il luogo ideale per qualche giorno di assoluto relax!

Sunday, February 23, 2014

Broccoli & more Tartelettes



(scroll down for the english recipe)

Oggi quiche, uno dei cibi che più mi piacciono e che meglio mi riesce!
Le preferisco sempre in formato tartelette-monoporzione anche se non sempre ho la voglia di stendere la pasta in piú stampini. L'impasto per la base di Felder come ho giá detto qui, qui e qui é davvero fantastico e continuo ad utilizzarlo con molta soddisfazione. Qui in Germania non mi sembra si trovi l'impasto per brisé preconfezionato ed in generale credo sia difficile trovare impasti precofenzionati fatti con vero burro, quindi io la pasta per la base la preparo sempre in casa. É piú facile di quanto si pensi (decisamente piú facile della pasta frolla) ed inoltre puó essere tranquillamente congelata, così in genere ne preparo sempre due-tre panetti da tenere nel congelatore.

Thursday, February 13, 2014

Rouge - Il colore dell' amore


(scroll down for the english recipe)

Farò della mia anima uno scrigno 
per la tua anima, 
del mio cuore una dimora 
per la tua bellezza, 
del mio petto un sepolcro 
per le tue pene. 
Ti amerò come le praterie amano la primavera, 
e vivrò in te la vita di un fiore 
sotto i raggi del sole. 
Canterò il tuo nome come la valle 
canta l'eco delle campane; 
ascolterò il linguaggio della tua anima 
come la spiaggia ascolta 
la storia delle onde. 
H.Hesse 


A tutti gli innamorati, a tutti coloro che amano senza misura, a tutti coloro che non temono l'amore, a tutti coloro che nell'essere gentili creano amore...
felice festa degli innamorati! 

Penso che, se pur vero che non serve una ricorrenza per celebrare l'amore, é anche vero che una ricorrenza finisce spesso per ricordaci di trovare tempo per celebrare; in questo caso quell'amore romantico e galante, che il pragmatismo dei nostri tempi ha spinto in un angolo. Celebriamo! Poco importa quando!
Che ne dite di farlo con questo dolcetto?... :-)

Thursday, February 6, 2014

Hot chocolate and winter white Tiergarten

(scroll down for the english recipe)

                             Brrrrrr....ecco uno dei giorni piú freddi di questo lungo inverno!  
                                                                  Che dici, facciamo una cioccolata calda?

Le ultime due settimane di Gennaio sono state le più gelide di questo inverno, con temperature abbondantemente sotto lo zero. In quei giorni la mia bimba si é letteralmente innamora di un piccolo libretto ricevuto a Natale (grazie Flora!) dal titolo Cioccolata per te che comincia con la frase scritta in apice,  la quale é praticamente diventata il nostro motto pomeridiano! ... lo leggiamo tutti i giorni, lei lo ha imparato a memoria, ma continua a chiedermi di leggerlo. Qualche giorno fa comincio a leggere e mi dice...non in Italiano, me lo devi leggere in tedesco...beh dico, ma il libro é scritto in Italiano!...e tu leggilo in tedesco!...O..o..k!...Brrrr...Heute ist ein...ehm...piú freddo...Tag...ehm... Mamma! Ma tu sbagli!... ma no, riorganizzavo le idee,  ascolta... die Chocolade ist heiß (la cioccolata é calda) und ...ehm la mescoliamo (?!?)...langsam (lentamente)....Mamma! Mescolare si dice "umrühren"...ma tu non lo sai?...ma se facciamo che mamma lo legge in italiano e tu lo ripeti in tedesco?...ok, mamma, ti insegno! (...andiamo bene...)

La settimana scorsa, con molto coraggio visto il freddo che faceva (!), sono andata a fare un giro con-macchina-fotografica al grandissimo parco di Berlino, il Tiergarten, che in ogni stagione ha un fascino speciale. La neve ed il ghiaccio in inverno lo avvolgono in un velo di silenziosa pace ed immobilità...
la superficie del fiume Spree e dei laghetti era ghiacciata, e tutto era avvolto da un gelido candore. Ho fatto alcune foto che spero trasmettano un pó della tranquillità che vi regnava. 

Friday, January 24, 2014

I miei 40 anni - My 40th Birthday




...Anta!...anta!...
ed eccoli qui,
sono arrivati i Quaranta!

Inevitabilmente, superati i 20, ogni compleanno con un numero seguito da uno zero induce a riflettere e così la sera prima dei Quaranta mi é successo di svegliarmi in piena notte chiedendomi, come mi sento a 40 anni?...mmm, mi sento come a 30...nei quali mi sentivo come a 20...nei quali non me lo sono proprio chiesta come mi sentivo.

Da qualche parte ho letto che a 40 anni,
si é diciottenni con 22 anni di esperienza!
E vi dirò che per molti versi é vero.
Beh, non nel fisico...e non per la memoria...!
Ma nello spirito sicuramente.

Non per questo io non senta di essere in questi 22 anni, invecchiata,
qualcosa di fondamentale é cambiato in me, se ripenso a me stessa in gioventù,
e sento di aver definitivamente transitato al di lá di quella linea di demarcazione
che credo divida appunto, la gioventù dalla vecchiaia...

Sunday, January 19, 2014

Vellutata di zucchine gialle con grano - Yellow zucchini soup with wheat


(scroll down for the english recipe)


Settimana di febbre e raffreddore, freddo e cielo grigio. Cosí quando ho visto  che il fruttivendolo aveva questa varietà di zucchine di un bel colore giallo intenso non ho saputo resistere, immaginando subito di utilizzarle in una confortante zuppetta di un bel colore solare! C'é da dire che le zucchine sono nella top tre dei miei vegetali preferiti, come potete constatare anche dalla frequenza con cui appaiono nei miei post! La consistenza delle zucchine gialle é essenzialmente uguale a quella delle verdi, il sapore é direi più dolce e delicato, un pó simile forse a quello della zucca, ma se non le avete ancora provate non aspettatevi chissà che differenza!...sicuramente però offrono un tocco di colore e originalità! Appena le trovo nuovamente, mi riprometto di utilizzarle per il mio plum-cake dolce di zucchine del post precedente, credo che con questa varietà di zucchine potrà venire ancora più buono! 

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...